Stagione 2016-2017

Regolamento

Regolamento Porsche Sci Club 2016 – 2017

1. L'appartenenza al Porsche Sci Club è il piacere di mostrare fedeltà ad una vettura amata, è un incontro sociale. La partecipazione alle gare non è un obbligo: si può anche disputare una sola gara o comunque non tutte le gare. Ci si può iscrivere al Porsche Sci Club anche solo per manifestare il desiderio di sostenerlo o per partecipare agli itinerari non competitivi previsti.

2. Per far parte del Porsche Sci Club è necessario possedere o avere in leasing (o contratto assimilabile) una vettura Porsche o essere familiari di chi la possiede o coniugi o conviventi (i conviventi devono essere nello stato di famiglia del possessore Porsche). Chi avesse prenotato una vettura Porsche regolarizzando il contratto è considerato possessore. Si rimanda a quanto previsto all'art. 5 dello statuto.

3. Coloro che risultano già iscritti ad uno sci club tesserato FISI e non intendono abbandonarlo possono comunque iscriversi al Porsche Sci Club. In questo caso non otterranno l'affiliazione alla FISI e la quota d'iscrizione rimarrà invariata.

4. GARA DI SCI: Le gare di sci sono open, aperte quindi anche a sciatori estranei al mondo Porsche, purché in regola con il tesseramento FISI. In questo caso sono a carico dei concorrenti tutti i costi (iscrizione, skipass, etc.) ed in ogni caso è prevista una classifica separata denominata Ospiti. Porsche Sci Club si riserva a sua discrezione un numero limitato di iscritti. Le gare di sci sono normalmente (e salvo quanto previsto dal comma seguente) di slalom gigante, con due manche.

4a. TIPO DI GARA E TRACCIATO: il Direttore Tecnico e la Commissione Sportiva possono – per cause metereologiche o per motivi di sicurezza - ridurre a una manche o sostituire la gara di Slalom Gigante con una di slalom parallelo a squadre o di altra specialità. Il Direttore Tecnico decide il tracciato più idoneo ai partecipanti. I numeri di partenza vengono assegnati nella seguente successione: Giovani , Femminile (in ordine scalare partendo dalla più anziana), Maschile (in ordine scalare partendo dal più anziano), categoria Ospiti.

4b. PREMIAZIONE: per ogni gara vengono premiati:
- i primi tre regolarmente classificati di ogni categoria (Giovani; Maschile/Femminile; Ospiti) secondo i tempi assoluti (non compensati);

4c. CATEGORIE: le "categorie" sci sono ricavate prendendo quanto previsto nel regolamento FISI dell'anno corrente.
1) Giovani (M/F): anno di nascita (vedi agenda dello sciatore nell'anno di riferimento);
2) Categoria Maschile Seniores; Master A e successive; Master B e successive, Master C e successive;
3) Categoria Femminile Seniores; Master (F)
4) Categoria Ospiti Unica (M/F).

Gli intervalli tra gli anni di nascita delle Catergorie, sono aggiornati di anno in anno secondo quanto previsto dal Regolamento FISI.
Nel caso in cui lo slalom gigante sia sostituito dallo slalom parallelo o da altra specialità, le eventuali squadre saranno formate dal Direttore Tecnico a Suo insindacabile giudizio.

A precisazione di quanto sopra elencato progressivamente con i numeri 2 e 3 ai soli fini della classifica per il Criterium generale e per la combinata del singolo evento, verrà applicato un abbuono di 0,35 secondi per ogni anno di età che intercorre tra l'anno di nascita del vincitore, classifica con tempi assoluti, e i concorrenti aventi anno di nascita inferiore al concorrente. Nel caso il vincitore avesse un anno di nascita superiore al 1982, l'abbuono verrà applicato a partire dal 1981.

4d. PUNTEGGIO: al fine della classifica gli atleti ricevono il punteggio in base alla tabella FISI T3 [Punteggio = (300 + n° classificati) x (n° classificati – n° di posizione in classifica + 1) / n° classificati]. Per "numero di classificati" s'intende il numero dei concorrenti che concludono ambedue le manche con tempo valido. Nel caso in cui sia disputata una gara di Slalom Parallelo o altra specialità il punteggio per la classifica sci viene attribuito in egual misura ai partecipanti della squadra secondo la classifica ottenuta con il medesimo sistema FISI /T3 sopra menzionato (es. 1° squadra classificata; 2° squadra classificata; ecc.). Per punteggio ai fini della combinata di tappa e per il Criterium generale si intende quello attribuito in base all'ordine di arrivo con tempi assoluti e ottenuto dopo aver applicato l'abbuono come indicato nel paragrafo 4C.

4e. RICOGNIZIONE TRACCIATO DI GARA: i partecipanti alla gara di sci possono effettuare la ricognizione del tracciato sino a dieci minuti prima dell'orario fissato per la partenza del primo concorrente, salvo diversa indicazione della Commissione Sportiva/Direttore Tecnico.

La ricognizione deve essere fatta con il pettorale di partenza indossato e ben visibile, pena la squalifica.

È tassativamente proibito provare il tracciato di gara. È ammessa la percorrenza all'interno del tracciato solo per lisciare la superficie innevata (a spazzaneve o a scaletta) e soltanto su richiesta del Direttore Tecnico.

I partecipanti che verranno identificati ad infrangere tale regole dal Direttore Tecnico o dalla Commissione Sportiva verranno squalificati. In caso di reclamo la gara sarà disputata sub judice.

4f. RECLAMI: eventuali reclami sono ammessi a condizione che, a pena di decandenza:
- siano presentati per iscritto alla segreteria con contestuale versamento di una cauzione di € 150,00;
- siano presentati prima della partenza della gara o, se già disputata, entro il termine delle singole manifestazioni (c.d. "tappe" dello Sci Club);
- se il reclamo è inerente la redazione delle classifiche, sia presentato per iscritto entro il termine perentorio di cinque giorni dal termine della manifestazione interessata e, comunque, entro le ore 24.00 del venerdì successivo con il rispetto del punto 4f a.

La Comissione Sportiva è l'unico organo competente a giudicare su eventuali ricorsi e reclami inerenti lo svolgimento di eventi e gare, nonché sulla redazione delle relative classifiche e deciderà insindacabilmente; nel caso di mancato accoglimento del reclamo, la cauzione viene incamerata dalla tesoreria dello Sci Club a titolo di rimborso forfettario delle spese, mentre sarà restituita nel caso di accoglimento del medesimo. Vedasi statuto art. 17.

5. PROVA DI GUIDA: le prove di guida sono riservate esclusivamente ai Soci e avvengono su terreni adeguatamente preparati sotto la direzione e controllo della scuola di guida ufficiale Porsche (Porsche Driving Experience) con la propria vettura Porsche munita di idonei pneumatici da neve ((sono esclusi pneumatici chiodati, catene da neve e qualsiasi altro accessorio omologato o non).

È prevista una doppia categoria: Sportive e SUV. Non è prevista alcuna distinzione maschile/femminile.

Auto Storiche (ASI): Nel caso di iscrizioni di soci con vetture storiche (Porsche) in numero superiore/uguale a cinque auto, il Pilota designato da Porsche Driving Experience inserirà una nuova categoria chiamata auto Storiche.

Ad ogni prova vengono premiati i migliori tre tempi assoluti di ciascuna categoria, nei limiti di quanto indicato negli articoli e paragrafi successivi.

La partecipazione alla prova auto si ritiene valida solo per chi si presenti entro l'orario comunicato dal Pilota della Scuola Porsche Driving Experience (o in mancanza dal Presidente PSCI o Suo incaricato) la sera prima della prova auto. Sarà deciso di volta in volta se consentire ad ospiti o sponsor di partecipare alla prova, comunque fuori classifica. I bambini al di sotto dei 12 anni potranno salire a bordo con uno dei due genitori una sola volta per evento e sotto la loro responsabilità diretta assunta per iscritto. La mancata sottoscrizione dello scarico di responsabilità autorizza il Pilota di Porsche Experience di vietare la partenza dell'auto (a discrezione del Pilota Experience in situazioni particolari si può arrivare alla squalifica del concorrente).

5a. REGOLAMENTO PROVA AUTO:

La partecipazione alla prova auto è consentita solamente con l'autovettura dichiarata nel modulo di iscrizione alla tappa. È assolutamente vietato per qualunque motivo, pena la squalifica, utilizzare auto diverse da quella iscritta all'evento.

Il Socio possessore di più Porsche, per poterne scegliere una con cui partecipare al singolo evento, dovrà tassativamente iscriverle tutte nella scheda di iscrizione annuale. Successivamente ad ogni singolo evento dovrà attenersi a quanto indicato nel primo capoverso del presente articolo.

Non è ammessa la prova del tracciato nelle giornate o immediatamente prima della prova di guida.

È ammessa la partecipazione con la macchina sostitutiva rilasciata da un concessionario/officina autorizzata Porsche solo nel caso in cui la propria sia in officina per riparazione (quanto sopra non è valido nel caso di rottura dell'auto durante l'evento).

La prova di abilità consiste in un percorso cronometrato da ripetere più volte.

Tale prova sarà eseguita preferibilmente su pista con fondo innevato/ghiacciato. all'interno di tracciati, piazzali delimitati da birilli (in assenza di innevamento potrà essere svolta su fondo in asfalto o altra superficie).

Tale percorso sarà tracciato e supervisionato da un pilota-istruttore della Porsche Driving Experience a cui spetteranno le eventuali decisioni di modificare/annullare la prova per mancanza di neve o altro evento imponderabile (es.: motivi di sicurezza). La decisione del pilota non è appellabile.

Il regolamento di gara tiene conto dei seguenti presupposti:

• Esiste una differenza oggettiva di trazione tra vettura 2 e 4 ruote motrici.
• La pista, qualora realizzata su fondo innevato o ghiacciato, subisce un costante deterioramento ad ogni passaggio vettura.
• Inoltre tra vetture Sportive e Suv esiste una differenza prestazionale altamente variabile e difficilmente quantificabile da pista a pista, da terreno a terreno.
• Infine esiste una differenza prestazionale difficilmente quantificabile anche all'interno della stessa categoria, in ragione della potenza del mezzo, annata della vettura o usura degli pneumatici.

In ragione di ciò:

1. Si ritiene opportuno dividere la prova di abilità in due/tre categorie con classifica separata:
Sportive (911, Boxter, Cayman, Panamera etc.).
SUV (Cayenne, Macan).
Auto Storiche (AS).

2. La partenza della prova di abilità della categoria "Sportive" precederà quella "SUV".

3. L'ordine di partenza delle vetture della categoria Sportive, vedrà, in condizioni di pista innevata/ghiacciata, schierarsi in primis le vetture a 2 ruote motrici e a seguire le 4, ritenendo che tale gestione possa compensare la differenza di trazione oggettiva tra le due tipologie di vetture.
All'interno della stessa tipologia di auto si effettuerà un'estrazione casuale della griglia.
In caso di prova su fondo asfaltato si procederà ad un ordine di partenza casuale, senza distinzione di trazione, tramite estrazione.

4. L'ordine di partenza della vetture categoria SUV sarà sempre casuale tramite estrazione.

5. All'interno di ciascuna categoria non sono previsti abbuoni o penalità legati al modello o alla trazione della vettura.

Tale scelta tiene conto che ciascun socio, all'interno di ogni categoria, abbia la massima autonomia di presentarsi con la vettura che preferisca, che ritenga più competitiva, rimanendo ovviamente rispettoso del regolamento (vedi paragrafo 5a - regolamento auto).

6. Nel caso eccezionale in cui a prova iniziata ci fosse un deterioramento imprevedibile del fondo del tracciato o si perdessero le condizioni di sicurezza necessarie, l'istruttore Porsche Driving Experience potrà a suo insindacabile giudizio anullare la prova. A chiarezza, in caso di annulamento della prova, il punteggio per il Criterium generale per tutti i partecipanti l'evento sarà 0 non essendo terminate regolarmente entrambe le prove (sci e auto) Vedi art. 6.a del presente regolamento.

7. La pista sarà delimitata da birilli colorati di rosso e di blu, il cui abbattimento o spostamento evidente dalla sede (a discrezione del giudice di gara), comporterà una penalizzazione tempo pari a 2 secondi per ogni birillo Rosso e 4 secondi per ogni birillo Blu.

8. Una barriera di birilli verrà posizionata dopo la porta di arrivo. Lo scopo è di obbligare il concorrente a fermare la vettura immediatamente dopo la rilevazione del tempo e scongiurare qualsiasi genere di rischio per i partecipanti all'evento. Il mancato arresto nei limiti della barriera (abbattimento o superamento) verrà pagato con 20 secondi di penalità.

• Eventuali iscrizioni fuori tempo massimo sarà a discrezione esclusiva del delegato della Porsche Driving Experience concedere o meno alla partecipazione. In ogni caso, indipendentemente dalla vettura posseduta verrà inserito alla fine dell'ordine di partenza complessivo (AS;2;4; SUV).

• Nel caso la medesima vettura debba ripetere la prova con altro Socio/Concorrente (es. marito/moglie) e l'estrazione facesse partire i due Soci vicini, tra i due verrà inserito il Socio/Concorrente successivo, in modo da permettere che la prova continui senza inutili perdite di tempo.

• Chi si presentasse in ritardo alla partenza, partirà dopo l'ultima vettura del raggruppamento impegnato sul percorso (AS;2,4,SUV) indipendentemente dalla vettura posseduta. Presentarsi dopo la partenza dell'ultimo concorrente determina la squalifica.

• È vietato salire in macchina con un altro Socio/Concorrente partecipante alla medesima prova (anche se già eseguita da uno dei due).

• Il Pilota Porsche Driving Experience potrà suggerire alla Comissione Sportiva squalifiche/reclami derivanti da comportamenti pericolosi o non conformi a quanto richiesto dal presente regolamento, demandando alla stessa le decisioni da adottare.

5c. PREMIAZIONE PROVA DI GUIDA per ogni gara vengono premiati:

- i primi tre (classifica unica M/F) di ogni categoria auto regolarmente classificati secondo i tempi assoluti e l'applicazione delle eventuali penalità.

6. Il CRITERIUM PORSCHE Sci Club è il campionato che assegna il titolo (1° - 2° - 3° - 4° - 5° - 6° - 7° - 8° - 9° - 10°). La partecipazione al Criterium è subordinata all'iscrizione al primo evento a cui si partecipa con versamento della quota annuale per l'intero importo. Resta la possibilità di iscriversi ai singoli eventi pagando la relativa quota ridotta. In questo caso non vi è la partecipazione al criterium generale ma solo alle classifiche di tappa ed i relativi premi. La classifica è stilata sommando i punteggi assegnati in ognuna delle gare sci (come da paragrafo 4c) e auto, quando siano entrambe regolarmente concluse. Al punteggio (Tabella T3) viene sommato a fine stagione ai partecipanti del Criterium anche il bonus di partecipazione alle gare rispettando il seguente criterio: dopo quattro eventi 75 punti; 75 ulteriori punti per la partecipazione a tutti e cinque gli eventi.

A discrezione della commissione sportiva possono essere attribuiti dei punteggi/bonus a tutti i partecipanti che partecipano a eventi ritenuti meritevoli dal CDA del PSCI. Tale bonus viene indicato con la presentazione ufficiale del programma 2016/2017.

6a. La classifica combinata del singolo evento deriva dalla somma dei punteggi acquisiti nelle classifiche delle singole gare concluse (auto e sci compensata). Classifica unica, sono premiati il 1°, 2°, 3°, 4°, 5° classificato.

6b. I premi non sono cumulabili: nello spirito conviviale che anima il sodalizio, chi avesse vinto dei premi nelle prove sportive e di abilità non parteciperà all'assegnazione di ulteriori premi estratti a sorte o assegnati a discrezione dagli sponsor, se non dopo che tutti gli altri iscritti all'evento abbiano già ricevuto a loro volta un premio o un omaggio.

7. Le adesioni agli eventi devono prevenire alla Segreteria del Porsche Sci Club entro il martedì pprecedente l'evento a mezzo fax o e-mail, specificando a quali eventi si intende partecipare (sci - auto - programma turistico - cena). Il modulo deve essere compilato in ogni sua parte. Nel caso di mancata ricezione in tempo utile o mancata compilazione degli spazi "obbligatori" non sarà ritenuta valida l'iscrizione. La partecipazione all'evento è ammessa comunque, relegando il partecipante socio fuori classifica (ospite), escludendolo quindi da quella riservata ai soci con la perdita del punteggio eventualmente acquisito nelle prove dell'evento.

8. Le dotazioni di sicurezza degli atleti devono rispettare il RTF e pertanto è obbligatorio l'uso del casco e delle protezioni per la schiena durante la gara di sci. Solo per le protezioni per la schiena, gli atleti che non vogliono utilizzarle, devono sottoscrivere il corrispondente scarico di responsabilità prima di partecipare alla gara. Allo stesso modo le auto dovranno rispettare le norme imposte dal codice della strada.

9. Per quanto non specificato nel presente regolamento si richiamano i Regolamenti Tecnici Federali, prima RTF, della FISI validi per la stagione in corso.

10. Il Porsche Sci Club propone ai propri soci delle sistemazioni alberghiere, con indicazione della scadenza dell'eventuale opzione di prenotazione. La scelta dell'hotel resta comunque libera, con l'obbligo d'indicazione nella scheda di adesione alla tappa.


Scarica il regolamento

Regolamento